Bandi del programma europeo “HORIZON 2020”, seguiti dal Politecnico di Torino

A giugno potremo presentare i primi bandi del nuovo Programma di Finanziamento europeo “HORIZON EUROPE”.
Una sezione del nuovo Programma di Finanziamento sarà dedicata allo “European Green Deal” che distribuirà 1 miliardo di Euro per progetti di ricerca e innovazione finalizzati a favorire la transizione sostenibile verso un’Europa più rispettosa dell’ambiente. I temi di tale sezione riguarderanno le energie pulite, la mobilità “smart” e sistemi di produzione industriale più attenti alla lotta contro sprechi e inquinamento.
I docenti del Dipartimento di Ingegneria gestionale e della produzione (DIGEP) del Politecnico di Torino ricevono costantemente notizie sui primi bandi che verranno emanati dall’Unione Europea.
Nei prossimi mesi vi aggiorneranno su tutte le novità in modo che le aziende abbonate al Programma Pminnova siano pronte a partecipare alla nuova generazione di bandi di finanziamento europei.

Parole chiave: sistemi energetici innovativi, ricerca e innovazione.

BANDO N. 1

 

Area: Premio EIC Horizon 

Codice: Sunfuel-EICPrize-2021

Titolo: Carburante dal sole: la fotosintesi artificiale

Data di chiusura: 05 maggio 2021

Obiettivi:

La sfida è costruire un prototipo completamente funzionante di un sistema basato sulla fotosintesi artificiale che sia in grado di produrre un combustibile sintetico utilizzabile.
La fotosintesi artificiale è ampiamente considerata tra le nuove tecnologie più promettenti per fornire alternative sostenibili alle attuali forniture di carburante. Grazie alla sua capacità di utilizzare una combinazione di luce solare, acqua e carbonio dall’aria per produrre energia, la fotosintesi artificiale è considerata una potenziale tecnologia energetica rivoluzionaria. Può essere utilizzata per produrre idrogeno o combustibili a base di carbonio – generalmente detti “combustibili solari” – che offrono un mezzo efficiente e trasportabile per lo stoccaggio dell’energia solare. L’energia solare, a sua volta, può essere utilizzata come alternativa ai combustibili fossili e come materia prima per un’ampia gamma di processi industriali.

Dotazione finanziaria: 5 milioni di Euro.

Il suo Gestore Imprese o la sua filiale di riferimento sono a disposizione al fine di attivare l’iter necessario in caso di interesse a partecipare ad uno dei bandi sopra elencati.